Ecco come Mozilla ha migliorato il blocco dei contenuti in Firefox 65

Mozilla Firefox 65 è ora disponibile per il download su tutte le piattaforme supportate ed una delle modifiche più importanti riguarda i blocchi dei contenuti.

Essendo una delle società che si impegna per la privacy senza compromessi durante la navigazione sul Web, Mozilla sta lavorando all’aggiornamento del browser con più controlli, assicurandosi così che gli utenti siano sempre aggiornati con ciò che accade quando si carica una nuova pagina in Firefox.

L’ultima versione del browser continua questo approccio e include nuove opzioni per il blocco dei contenuti, oltre a un’interfaccia utente avanzata che rende ancora più semplice l’impostazione di questi controlli.

Prima di tutto, quando si carica un nuovo sito Web, la schermata delle informazioni della pagina ora ha un’interfaccia revisionata per visualizzare le informazioni chiave, come i dettagli di connessione, i blocchi dei contenuti e i cookie.

Per vedere questa schermata, tutto ciò che devi fare è cliccare sulla piccola icona “i” sul lato sinistro della barra degli indirizzi.

Il nuovo menu mostra se la connessione al sito Web è sicura o meno e visualizza informazioni sul permesso che la pagina richiede. Se non vengono concesse autorizzazioni, verrà visualizzato un messaggio del tipo “Non hai concesso a questo sito autorizzazioni speciali”.

Puoi gestire le autorizzazioni per sito semplicemente facendo clic sulla terza sezione in questa nuova schermata.

La parte di blocco dei contenuti è quella che discuteremo in dettaglio, in quanto consente di bloccare il contenuto specifico in ogni pagina caricata.

Questa particolare sezione visualizza i contenuti bloccabili rilevati su ogni pagina e consente di visualizzare tutti i cookie, compresi quelli di terze parti e di tracciamento.

Mentre questa piccola schermata informativa ti consente di visualizzare le informazioni essenziali, puoi configurare ulteriormente il blocco dei contenuti dal menu delle impostazioni di Firefox.

Per raggiungere la sezione di blocco del contenuto, puoi andare su Impostazioni > Privacy e sicurezza > Blocco del contenuto o semplicemente fare clic sull’opzione Impostazioni nella schermata delle informazioni sulla pagina nella barra degli indirizzi.

Ci sono tre opzioni tra cui scegliere:

  • Standard
  • Rigoroso
  • Personalizzato

Per impostazione predefinita, Mozilla Firefox 65 è configurato per utilizzare l’impostazione standard, che blocca solo i tracker noti nelle finestre private.

Se si desidera bloccare assolutamente tutti i tracker che il browser rileva online, è necessario passare all’impostazione rigorosa, sebbene Mozilla avverta che l’utilizzo di questa modalità potrebbe danneggiare la fruizione di alcuni siti Web.

Questo è qualcosa che in realtà è molto probabile, dato l’esperienza personalizzata di numerosi siti Web si basa su informazioni che vengono raccolte durante la navigazione; quindi, a meno che non siano autorizzati a eseguire i tracker, ciò non sarà più possibile.

Ultimo ma non meno importante, il profilo personalizzato consente di scegliere cosa bloccare e configurare a partire dall’elenco dei blocchi tracker e i cookie. Puoi anche disabilitare i tracker nelle finestre private o in tutte le finestre di Firefox.

La stessa schermata delle impostazioni di Firefox ti consente di configurare il comportamento “Non tenere traccia”, che per impostazione predefinita è configurato per funzionare quando Firefox è impostato per bloccare i tracker conosciuti.

E, naturalmente, ci sono anche le impostazioni per cancellare e gestire i dati del sito Web in Firefox.

Un altro piccolo cambiamento che potresti non notare è che Firefox è ora più efficace nella lotta contro i popup. La nuova versione del browser può bloccare più popup creati da un sito contemporaneamente, il che significa che le pagine dannose che cercano di bloccare il browser o di attaccarti con gli annunci non dovrebbero più essere efficaci.

Tutte queste opzioni sono disponibili indipendentemente dalla piattaforma desktop utilizzata e ciò significa che è possibile installare Firefox 65 per provarlo, indipendentemente dal fatto che si esegua su un sistema operativo Windows, Linux o macOS.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •