Tutte le news sul mondo del software

Quali competenze bisogna avere per diventare web designer

0

La reputazione online è sempre più importante per le aziende, per i negozi, per le piccole imprese, perché ormai tutte le persone fanno una ricerca nel web prima di richiedere il supporto di qualcuno. Se l’attività non ha un sito oppure esiste ma non è professionale, le persone tenderanno ad avere poca fiducia, rivolgendosi ad un competitor più bravo a curare la sua immagine online. Ma chi si occupa di realizzare un sito o un e-commerce davvero performante? Una persona esperta, che ha seguito un master in scuole specializzate come, ad esempio, il corso web design di Veneto Formazione e ha acquisito tutte le competenze per poter realizzare un progetto di successo. Ad oggi infatti non basta avere un sito, deve anche essere migliore della concorrenza in velocità, estetica, funzionalità, navigazione. Fare un corso di web design ci permette di specializzarci nel frontend, ovvero tutto ciò che viene visto e cliccato dall’utente. Si tratta di una figura sempre più richiesta, dato che ormai tutti vogliono avere una buona presenza online, sia privati che aziende. Per specializzarsi è importante seguire un programma di studio professionale, che può comprendere la creazione di un sito web, l’utilizzo di programmi di grafica digitale, la conoscenza di un linguaggio di programmazione.

Passione per la grafica e per il design

Per diventare bravi come web designer è importante essere persone creative, curiose, precise, quindi è indispensabile avere una passione per la grafica e per il design, perché sono alla base di questo lavoro. In questo settore le cose cambiano in fretta ed è importante tenersi aggiornati, utilizzando nuove tecniche e soluzioni. Un prodotto digitale senza una bella grafica non sarà mai un buon prodotto, perché l’estetica è necessaria tanto quanto la funzionalità, anzi le due cose sono strettamente collegate. Quando si parla di grafica web non si parla solo della scelta stilistica dei colori e delle immagini, ma anche di migliorare l’esperienza utente tramite bottoni, scritte e contenuti. A nessuno piace navigare in un sito con una grafica obsoleta in cui i testi non si leggono bene, le immagini sono di bassa qualità e non si riescono a trovare le informazioni facilmente. Tutto deve essere veloce, intuitivo, semplice, altrimenti l’utente si stanca, chiude la pagina e si rivolge ad un concorrente! Chi lavora come web designer deve focalizzarsi anche sull’User Experience, garantendo una grafica responsive, in grado di adattarsi automaticamente a tutti i dispositivi.

Conoscenza di alcuni linguaggi di programmazione

Oltre alle doti creative, servono anche quelle più tecniche. Dato che il web designer lavora con i siti web, deve conoscere almeno un linguaggio di programmazione per poter mettere mano sul codice HTML. Non si tratta di una cosa indispensabile dato che oggi vengono utilizzati i CMS per creare siti web ed e-commerce, ma sono comunque conoscenze utili e che possono aiutarci nel lavoro. Può essere anche un punto a nostro favore durante un colloquio (dato che non tutti conoscono i linguaggi di programmazione), in modo da rivolgersi alle aziende come professionisti a tutto tondo. Nonostante queste siano conoscenze importanti, solitamente il web designer dovrebbe occuparsi solo del lato front end del sito, ma nelle aziende piccole può essere richiesto di ricoprire più mansioni, e quindi anche il lato back end che solitamente è gestito da un programmatore. Comprendere le linee di codice darà l’occasione ad un web designer di collaborare con altre figure in modo più fluido, senza dover chiedere continuamente spiegazioni su determinati passaggi. Investire sullo studio di un linguaggio di programmazione può essere vantaggioso anche per la nostra carriera, dato che la veste grafica ed il codice sono entità separate, ma strettamente collegate.

Potrebbe piacerti anche