Tutte le news sul mondo del software

3 Cose da sapere sull’Hosting Linux

0

Si sente sempre più spesso parlare di hosting: un servizio richiesto e diventato pressoché indispensabile per molte aziende in seguito all’avvento della Digital Economy.

Uno strumento che consente di archiviare i documenti digitali e di renderli fruibili a più persone, sia a coloro che gestiscono il sito web, sia a quanti lo utilizzano come utenti.

Sono diversi i servizi di hosting disponibili, motivo per cui la scelta si rivela quantomai delicata. A risultare particolarmente valido e apprezzato è l’hosting Linux. In questo articolo vi raccontiamo qualcosa di più.

1. Hosting Linux: in quali casi è la scelta migliore

L’hosting Linux è considerato notoriamente una valida opzione dagli addetti ai lavori in quanto rappresenta una soluzione versatile, pratica, semplice da utilizzare.

Lo conferma un elemento importante: il fatto di essere adattabile ai più comuni CMS, compresi PrestaShop e WordPress. Si tratta, quindi, di un host da preferire soprattutto in casi quali lo sviluppo di siti web e database.

Inoltre, offre prestazioni generalmente superiori a quelle di un hosting Windows.

2. Quale Hosting Linux?

Al momento questo host è disponibile in diverse soluzioni, tra cui una 100% Made in Italy. Si tratta dell’hosting Linux di Shellrent, una proposta che si caratterizza per il fatto che risulta sempre incluso il dominio.

Ciò vuol dire, sostanzialmente, poter realizzare un sito web nella sua interezza e complessità, in maniera rispondente esattamente alle esigenze della singola realtà. Attraverso l’iscrizione (gratuita) alla newsletter, è possibile accedere a offerte dedicate e interessanti.

È fondamentale, pertanto, valutare la scelta del servizio di hosting Linux tenendo presenti fattori quali efficienza, uso intuitivo, sicurezza, nonché preferendo soluzioni in cui il CMS viene autoinstallato e che vedono la possibilità di ricevere prontamente assistenza. Tutti fattori che si trovano in diverse proposte, inclusa quella cui abbiamo accennato di Shellrent.

3. Il valore aggiunto per le imprese

Abbiamo visto come l’hosting Linux si rivela una scelta vincente per tutte le aziende che si trovano a sviluppare un e-commerce o un database e desiderano portare avanti un progetto di marketing a tutto tondo.

Dal punto di vista economico, si tratta di una scelta decisamente più alla portata rispetto a un altro tipo di host, risultando così conveniente.

Non meno interessante un altro fattore essenziale da considerare, quello della velocità di caricamento del sito, in cui l’hosting Linux incide in maniera soddisfacente.

E la sicurezza? Assolutamente al top, tanto da rendere questo servizio di hosting davvero interessante e valido per molteplici imprese. I dati sono protetti e salvaguardati, sempre messi nelle condizioni ottimali per quanto riguarda la loro gestione.

Nota finale

Abbiamo visto quali sono i pregi e i casi in cui l’hosting Linux si rivela una scelta da non sottovalutare, per non dire preferenziale, per le aziende. Ma ci sono delle eventualità in cui, invece, non è indicato?

Certamente: quelle in cui ci si trova a strutturare il lavoro, la comunicazione, a utilizzare linguaggi quali asp o asp.net. Nessun’altra situazione, motivo per cui l’hosting Linux rappresenta una soluzione valida per tutte le altre evenienze del mercato online.

Potrebbe piacerti anche

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy