Tutte le news sul mondo del software

Aprire un blog con WordPress: i primi passi

7

Nell’era della creazione contenuti, i blog sono un validissimo strumento che internet ci mette a disposizione. I motivi per volere un blog possono essere i più disparati, ma una cosa è certa: la loro efficacia è sotto gli occhi di tutti! Per questa ragione la necessità di aprire un blog si sta facendo sempre più sentire sia tra le aziende che tra i privati. Ad oggi nella miriade di soluzioni web che possiamo trovare online per avviare questo tipo di siti, il cms WordPress è indubbiamente la strada che più persone stanno percorrendo.

Tutorial e guide per creare un blog con WordPress sono sempre più ricercati e non c’è da stupirsi considerando che WordPress è il sistema di gestione contenuti più popolare al mondo. Utilizzare WordPress infatti porta con sé numerosi vantaggi, i tre principali sono:

  • È un software gratuito ed open source
  • È facile da utilizzare lato user
  • È facile da utilizzare lato webmaster anche se avete conoscenze di programmazione e web design limitate

Detto questo esistono due modi per creare un blog con WordPress.

Il primo è aprire un blog gratis con WordPress utilizzando la funzionalità che troverete sul WordPress.com. In questo modo avrete un dominio di terzo livello in stile https://mioblog.wordpress.com. Può rivelarsi una soluzione ideale per cominciare a muovere i primi passi nel mondo del blogging o per avviare il vostro primo progetto personale in rete. Un blog gratuito WordPress mette a disposizione funzionalità limitate, che comunque potrebbero rivelarsi sufficienti se siete alle prime armi. Se invece puntate ad avviare qualcosa di professionale o “ufficiale”, la soluzione free potrebbe rivelarsi molto poco professionale soprattutto agli occhi di chi sta valutando la vostra credibilità.  Come dire: sei un professionista e non hai 30 euro da investire in un piano hosting?

La seconda modalità, è una modalità a pagamento o meglio, dandovi la possibilità di lavorare su un dominio di primo livello in stile miosito.com, prevede l’acquisto di un piano hosting. In Italia ed all’estero c’è solo l’imbarazzo della scelta per quanto riguarda i pacchetti hosting, che sono caratterizzati da una forbice di prezzi molto ampia che può andare dalle 30 euro all’anno fino a diverse centinaia di euro ed includere servizi accessori e molto sofisticati come cloud, cdn ecc… Il consiglio in fatto di hosting, è quello di iniziare con una soluzione intermedia che non vi faccia partire con il freno a mano tirato ed allo stesso tempo possa risultare scalabile in futuro se le vostre necessità dovessero crescere.

Se decidete per l’acquisto di un servizio di hosting e dominio di proprietà tecnicamente quello di cui avrete bisogno sarà:

  • Lo spazio web in cui caricare il pacchetto di file che compone il core di WordPress
  • Un database MySql in cui verranno registrati tutti i contenuti dinamici del blog

Dopo aver fatto l’installazione del pacchetto di WordPress potete configurare e personalizzare il vostro blog grazie ad un’infinita serie di template e plugin.

I template o temi, sono dei pacchetti che consento di personalizzare la grafica del proprio blog. Sul sito ufficiale di WordPress è presente un repository con decine e decine di template gratuiti e molto semplici da installare. Sono completamente gratis e sono un ottimo punto di partenza, ma se volete un vero effetto “wow” il consiglio è quello di acquistare un template premium, che per contro offre il vantaggio di avere (quasi sempre) incluso nel prezzo, il supporto da parte dello sviluppatore.

I plugin invece sono delle funzionalità aggiuntive che potete “infilare” nel cms (da qui il nome plug-in) per implementare particolari funzioni di cui potreste avere bisogno. Come nel caso dei template anche in questo caso esistono plugin gratis ed a pagamento. Ovviamente quelli a pagamento mettono a disposizione funzionalità e livelli di sviluppo decisamente superiori.

Una volta realizzato il vostro blog con WordPress, e dopo averlo popolato di contenuti di qualità, la best practice da seguire è quello di tenerne aggiornato il core (ovvero il software centrale) installando con regolarità ogni nuova versione, ed allo stesso modo installare tutte le ultime release di template e plugin.

Gli aggiornamenti costanti al vostro blog vi consentono di usufruire non solo delle nuove funzionalità con cui viene arricchito il cms, ma anche di mantenere il vostro sito efficiente ed in salute, soprattutto al riparo da eventuali falle nella sicurezza.

Potrebbe piacerti anche

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy